Attenzione, le informazioni contenute in questo sito sono aggiornate al 31/12/2015.

Sui sentieri in sicurezza

Norme di buon comportamento

La montagna offre emozioni positive a chi la sa approcciare con l’attenzione e il rispetto che merita. Per evitare che una tranquilla passeggiata o una divertente escursione in quota si trasformino in un'occasione di difficoltà, è bene tenere a mente alcuni semplici concetti. Dal momento che l'ambiente alpino può rivelarsi talvolta inospitale e le condizioni meteorologiche in quota sono estremamente variabili, è necessario prepararsi adeguatamente all'escursione che si intende effettuare, informandosi sulle previsioni meteo, valutando il proprio livello di allenamento in relazione alle difficoltà del percorso e dotandosi di tutto il materiale necessario per affrontarlo in totale sicurezza. Occorre saper rinunciare ad un'escursione se la propria preparazione fisica e le condizioni ambientali non sono favorevoli. Si rammenta che in montagna è necessario mantenere, più che altrove, un comportamento rispettoso dell'ambiente naturale circostante, evitando di danneggiarlo o di infastidire gli animali che si potranno incontrare sul percorso. Da ultimo si raccomanda di non abbandonare i propri rifiuti sul percorso ma di riportarli sempre a valle.

Cosa fare in caso di incidente?

In caso di incidente è obbligatorio prestare soccorso a chi ne ha bisogno. Per richiedere assistenza di personale adeguatamente preparato occorre chiamare il numero gratuito 118, rispondendo a tutte le domande che farà l'operatore. La centrale è attiva 24 ore su 24. Per richiamare l'attenzione sul luogo dell'incidente utilizzare i segnali internazionali:

  • per la chiamata lanciare 6 volte (una ogni 10 secondi) in un minuto un segnale ottico o acustico e ripetere dopo un minuto di pausa;
  • per la risposta lanciare 3 volte (una ogni 20 secondi) in un minuto un segnale ottico od acustico e ripetere dopo un minuto di pausa.
News
Una sola giornata e due eventi da non perdere: a voi la scelta.
Il tradizionale concerto con l’Orchestra B. Bruni in località Pian di Gòria (Elva) e il concerto occitano con i Lou Dalfin a Castelmagno.
Agosto in Valle Gesso e in Val Corsaglia: si parte!
Il calendario dettagliato per delle escursioni guidate per l'estate 2014, la prenotazione è sempre obbligatoria.
23 e 24 agosto 2014
La Scuola di Escursionismo “Monviso” nella ricorrenza del 150° anniversario della prima ascesa femminile al Monviso propone il “Giro del Monviso in rosa”.
Mostra, conversazioni, letture e film sul tema “Lalla Romano e la montagna”
Il rapporto fra Lalla Romano, scrittrice nativa di Dronero, e la montagna è una costante nella sua vita, fin dall'infanzia, come racconta ne "La penombra che abbiamo attraversato".